Come stare accanto agli studenti in DAD?

Non so a te ma a me si stringe il cuore a vedere alcuni ragazzi durante la dad, ragazzi generalmente entusiasti che, giorno dopo giorno si nascondono sempre più, smettono di accendere la webcam e si ritirano nella loro camera. Vedo proprio, non solo in loro ma anche in me, diminuire l’entusiasmo dei mesi scorsi, frutto del desiderio di mostrare che ce la potevamo fare, che una alternativa esisteva e poteva essere anche divertente.

Ma iniziamo ad accorgerci che l’entusiasmo che nasce su queste basi dura poco e non riesce più a mascherare, o compensare la mancanza di relazioni che la dad ci ha tolto. Ed è una sensazione che ormai viene anche codificata dall’OMS e ne parla molto bene la dott.ssa Valagussa in questo articolo sulla “pandemic fatigue“, affaticamento da pandemia. (dagli un’occhiata perchè io mi ci sono ritrovato parecchio…)

Ma comunque la dad è qua per rimanere, con un nome diverso, DDI, ma rimane. E allora cosa possiamo fare noi insegnanti per aiutare i ragazzi in questo momento, che ormai momento non è più? Quali sono i segnali a cui fare attenzione e quali le strategie che possiamo adottare? come coinvolgere le famiglie in questo monitoraggio? Ne ho parlato in questa breve ma molto interessante chiacchierata con il dott. Sottocorno del Centro InTerapia.

La chiacchierata è frutto dell’esperienza mia come insegnante in un Istituto Tecnico (e padre di tre figli…) e del dott. Sottocorno, psicologo e psicoterapeuta ad orientamento cognitivo-costruttivista che lavora da anni con gli adolescenti e si è occupato spesso anche delle tematiche del ritiro sociale che continua a diffondersi sempre più tra i nostri studenti.

Devo dire che a me è piaciuto moltissimo parlare con il dott. Sottocorno, e puoi trovare altri suoi interventi sul canale youtube del Centro InTerapia.

Te lo segnalo perchè (e questo è un consiglio) quando si trova un video itneressante la cosa più importante, più preziosa, non è aver trovato il video ma aver scoperto il canale perchè un canale interesante ti continuerà a proporre video itneressanti!

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *